INVIO MAD 2022/2023: tutte le novità

La messa a disposizione è una candidatura che si presenta alle scuole per effettuare supplenze

La domanda di messa a disposizione (MAD) è un’istanza informale prevista dal MIUR attraverso la quale è possibile contattare i dirigenti scolastici per candidarsi a coprire eventuali incarichi di supplenza. Possono presentarla tutti gli aspiranti docenti. Le scuole dispongono di graduatorie specifiche dalle quali attingere in caso di posti vacanti; tuttavia, queste graduatorie, non sono sempre sufficienti per cui sorge la necessità di assegnare tali incarichi a candidati esterni.

Requisiti MAD

Per presentare la domanda di messa a disposizione è necessario essere in possesso dei requisiti minimi per l’insegnamento:

Laurea Magistrale, specialistica o di vecchio ordinamento;

Diploma che dia accesso a una classe di concorso.

La laurea triennale consente l’invio della MAD che può essere trasmessa anche per l’insegnamento del sostegno senza specializzazione.

L’invio della MAD, inoltre, è valido anche per proporsi come personale ausiliario, tecnico, amministrativo, e può essere presentata sia da diplomati che da laureati. Tuttavia, la licenza media non basta, bisogna fare riferimento ai titoli di studio richiesti per l’accesso ad ogni profilo ATA.

Quando inviare la domanda MAD

Per l’invio delle domande di messa a disposizione non vi e alcun limite temporale, può essere spedita in qualsiasi momento. Tuttavia, il periodo migliore per inviare la MAD è dalla seconda metà di agosto, dopo il 16, in quanto gli uffici scolastici riprendono le attività a pieno regime e saranno impegnati a verificare i posti vacanti e disponibili.

Di seguito i periodi in cui è più facile ottenere la nomina dal DS:

Agosto (dopo il 16)

Settembre/Ottobre

Gennaio

Marzo

Giugno

Cosa fare prima di presentare la MAD

Verifica quali materie è possibile insegnare con il tuo titolo di studio e presso quali tipologie di scuole;

Scegli in quale provincia e presso quali scuole sei interessato a prestare lavoro di supplenza;

Visita il sito web di ogni scuola per verificare se è presente un form online per l’invio della MAD, già predisposto dall’istituto scolastico.

Se la scuola non mette a disposizione un modulo da compilare per l’invio MAD è sufficiente presentare una istanza in autocertificazione in un formato libero, purché contenga tutti i dati utili ai fini della candidatura.

INVIO MAD

È importante sapere che, malgrado la candidatura sia spontanea, i titoli posseduti fanno la differenza. Acquisire competenze e certificazioni è un’ottima base da cui partire. Visita il sito e scopri tutti i corsi che ti permetteranno di aumentare il tuo punteggio in graduatoria: https://www.davinciformazione.com/formazione-online-certificata/promo-pacchetti-corsi-certificazioni-informatiche-eirsaf/

Clicca su contattaci e compila il form per avere maggiori informazioni sulle nostre offerte